Cosa è un Investimento

Realizzare un investimento è rinunciare alla disponibilità immediata di una somma per impegnarla in un’operazione dalla quale si attende un rendimento che accresce la somma impegnata sia intesa come liquidità che come valore di un bene che va a crescere. Tipico è l’investimento che l’imprenditore realizza nella propria impresa che non è detto che porti direttamente più soldi nelle tasche dell’imprenditore ma può accrescere il valore dell’attività stessa in modo che, un domani che il medesimo volesse cederla, ricaverebbe una somma maggiore di quanto impegnato.

Un investimento ha, quindi, due caratteristiche:

• Disporre di una cifra che si è disposti ad impegnare nella ricerca di un incremento del valore della somma impegnata
• Il rischio di diverso grado di fallire nell’investimento e perdere almeno parte del capitale impegnato.
Se hai una somma da investire le possibilità sono molte anche in funzione dell’entità della somma disponibile.

Il rischio nell’investimento

In genere ciò che sei riuscito ad accantonare è frutto della fatica tua e dei tuoi familiari; considera anche tua moglie che, se anche non ha un lavoro, si occupa della casa, dei bambini, di cucinare, cucire e tutto il resto che rappresenta il lavoro gravoso di casalinga e mamma. Se anche non porta a casa uno stipendio, il suo lavoro ha un valore nella famiglia, quindi il denaro che riesci a mettere da parte è frutto anche dei suoi sacrifici, non dimenticarlo.

E’ assolutamente giusto cercare di mettere a frutto il denaro disponibile al fine di accrescerlo per migliorare la qualità della vita di tutta la famiglia ma questo deve essere fatto con molta intelligenza e prudenza; Ogni investimento ha insita una dose di rischio, sono poche le condizioni in cui il rischio è praticamente pari a zero ma anche il rendimento sarà ben poca cosa. Nel decidere un investimento devi assolutamente considerare la dose di rischio che questo comporta.

In generale, quanto maggiore è il rendimento atteso, tanto maggiore è il rischio di perdere, con danno per tutta la tua famiglia.

Quale investimento

Affrontare un investimento comporta anche decidere per quanto tempo puoi tenere impegnata la somma che intendi investire. Se vuoi impegnarla in Buoni del Tesoro, hai la sicurezza di non perdere capitale e di avere un rendimento ma per aumentare il rendimento devi sottoscrivere titoli decennali: puoi bloccare quel denaro per dieci anni? Se la risposta è si, significa che devi avere da parte un’altra somma per affrontare serenamente anche gli imprevisti che si possono presentare.

Un modo moderno di investire ma che comporta comunque una dose di rischio è impegnarti nel prestito Peer to Peer, il prestito tra privati che si realizza attraverso piattaforme apposite autorizzate dalla Banca d’Italia. Con questo modo di investire presti dei soldi a persone che richiedono un finanziamento e che vengono preventivamente valutate dalla piattaforma stessa per ridurre al minimo il rischio di insolvenza. Parliamo di somme anche piccole, per cui non serve un grande capitale e il rendimento è interessante, almeno il 5% impegnando il tuo denaro per un tempo limitato e ricevendo mensilmente un rimborso.

Un altro strumento di investimento che può dare rendimenti interessanti è rappresentato dai PIR, i piani individuali di risparmio, in pratica finanziando le PMI e ottenendo un rendimento da tale investimento. Su questa forma hai il limite massimo di investimento di 30 mila Euro ma anche il vantaggio di una tassazione agevolata sui rendimenti, meno di metà della tassazione ordinaria.

Abbiamo voluto solo fare alcuni esempi di investimento a basso rischio, se hai propensione a maggiori rischi puoi pensare di investire in azioni, sempre diversificando e lasciandoti consigliare da chi è esperto nel campo e conosce meglio l’andamento dei mercati.