Come investire 100.000 Euro

Avere a disposizione una bella somma come 100.000 da investire consente di puntare ad obiettivi di rendimento davvero interessanti. Non parliamo di poche decine di Euro che possono darti rendimenti risibili, parliamo di una cifra che ti permette di muoverti con una certa disinvoltura in investimenti ma non farti mai prendere la mano, più soldi investi e più rischi di perderne perché è facile farsi prendere da lusinghe e, alla ricerca di alti rendimenti, affrontare rischi eccessivi.

Una somma come 100.000 Euro ti permette di accedere, ad esempio, a partecipazioni societarie ma considera che investire in aziende solide, storicamente con buoni risultati industriali, con una buona reputazione, in sostanza, consente il realizzo di rendimenti meno importanti in percentuale rispetto alla somma investita ma anche la componente di rischio è bassa.

Al contrario, investire in partecipazioni societarie di aziende che presentano volatilità dei titoli può consentire alti realizzi ma anche comporta l’esposizione a rischi elevati. Tutto dipende dal tuo intuito, la tua conoscenza dei mercati e dalla tua personale propensione al rischio. Quanto ti servono i soldi che intendi investire?Questa è la domanda che ti devi porre prima di procedere con l’investimento. Di certo se esistono dei progetti familiari o personali per i quali quei soldi sono importanti, non potrai affrontare alti rischi di perderli con la speranza di alti guadagni.

Investire 100.000 Euro?

In alternativa all’investimento in azioni, con 100.000 Euro puoi pensare di investire in una casa in comproprietà, ad esempio, oppure in un monolocale o un bilocale magari leggermente fuori dal centro della città purché sia una zona ben servita. Affittando questo immobile ti garantirai un’entrata mensile fissa; supponi di affittare ad un canone giusto, diciamo 400 Euro al mese, realizzerai quasi 5.000 Euro all’anno, praticamente un realizzo del 5% all’anno di rendimento ma con un capitale che si rivaluta sempre nel tempo, si incrementa oltre al realizzo annuale, in pratica soldi che lavorano per te costantemente e ti danno un reddito automatico.

Se non vuoi rischiare nulla ci sono sempre i Buoni fruttiferi Postali che ti daranno un rendimento basso ma ti garantiscono due cose:
• Il tuo capitale è sempre garantito, coperto dalla garanzia dello Stato
• Ti garantiscono la disponibilità del capitale in qualsiasi momento
• Godono di una tassazione agevolata rispetto a molte altre forme di investimento

La polizza vita

Puoi investire i tuoi 100.000 Euro in una polizza vita, purché abbia la doppia opzione, l’opzione caso vita e caso morte. Nella prima ipotesi al termine del periodo contrattuale avrai la somma rivalutata mentre nella sciagurata ipotesi di premorienza garantirai ai tuoi familiari almeno la presenza di una certa sicurezza economica.

Non ti consiglio la sottoscrizione di una polizza solo caso morte poiché fino a tale evento non ci sarà alcun vantaggio economico. Il vantaggio di queste polizze è, anche in questo caso, una tassazione agevolata sui rendimenti.

Nulla ti impedisce di diversificare il tuo investimento, ad esempio investire una parte su una polizza vita a premio unico in modo da non avere rate da pagare, un’altra parte in PIR (piani individuali di risparmio) che danno dei buoni rendimenti ma hanno il vincolo di non poter investire più di 30 mila Euro e se vuoi, impegnarti in un investimento in Trading, se te la senti, anche affrontando investimenti con un grado di rischio medio per incrementare il rendimento.

Ricorda comunque sempre che un buon investitore non è quello spericolato che mette a repentaglio il proprio capitale ma quello freddo e ragionatore che investe con un alto senso di responsabilità anche e soprattutto verso la propria famiglia considerando i giusti doveri verso i figli e verso il coniuge.

Leggi anche come investire 10.000 euro.